Chat GPT sul tuo Google Drive per ottimizzare archiviazione e produttività

da | Feb 14, 2024

Chat GPT integrata al nostro Google Drive? Si può ed è una vera e propria rivoluzione, perché si tratta di una novità che può esserci d’aiuto nell’archiviazione dei dati, ma anche come strumento per la revisione del nostro lavoro, soprattutto se lavoriamo nel mondo del copywriting e del digital marketing.

Google Drive e Chatbot AI

Parlo spesso di Intelligenza Artificiale ultimamente perché è un argomento che mi interessa molto. La utilizzo per lavorare ormai da quasi un anno e a differenza di quello che pensano molti altri miei colleghi in merito, sono dell’idea che sia uno strumento utilissimo per lavorare in armonia con il web.

Non solo, le AI ci fanno risparmiare tempo e ci permettono di scoprire cose del nostro presente e del nostro futuro, ma anche del nostro passato. Se non ci credi ti lascio qui la mia intervista all’esperto di AI Simone Fagioli che ho pubblicato su UAU Magazine proprio qualche settimana fa.

Chat GPT e google drive

Immagine prodotta con Firefly © Simone Fagioli
Vediamo come applicare l’Intelligenza Artificiale al nostro Google Drive.

Oggi voglio parlarti della possibilità di integrare Chat GPT al tuo Google Drive. Mi è sembrato un argomento interessante un po’ per tutti, ma in particolare per tutti coloro che lavorano nel digitale e vogliono ottimizzare il loro lavoro, aumentando la produttività anche grazie all’archiviazione intelligente dei file sul cloud.

Prima di partire vorrei rilasciare una piccola precisazione su cosa sono i chatbot AI (ovvero gli strumenti di Intelligenza Artificiale come Chat GPT). Si tratta di strumenti che generano delle risposte simili al linguaggio umano.

Sono tecnologie avanzate che vivono di apprendimento automatico e apprendimento profondo, riuscendo a rispondere alle richieste degli utenti ogni volta in maniera nuova e unica. Questo perché la differenza la fa il prompt, ovvero la richiesta che si fa alle AI.

Integrare Chat GPT a Google Drive

Ma quindi, perché può essere utile integrare Chat GPT al nostro Google Drive? Perché all’interno del nostro cloud racchiudiamo tutti i file del nostro lavoro. Archiviamo di tutto per paura di perdere importanti informazioni e dati che potrebbero esserci utili in futuro.

Spesso però ciò che archiviamo viene buttato li senza che il materiale venga revisionato, catalogato o tradotto. In pratica è come se il nostro drive fosse una sorta di cassetto dove buttiamo le idee o i file da condividere con altri, tralasciando la parte più importante: la schematizzazione e analisi dei dati e dei documenti di lavoro.

Chat GPT e google drive

Immagine creata con l’Intelligenza Artificiale (Bing) © Alice Lavoratti

Ecco quindi che Chat GPT (o altri chatbot AI) possono venire in nostro soccorso e aiutarci in questo lavoro. Per effettuare il collegamento però è necessario utilizzare un software di terze parti. Online ovviamente potrete trovare diverse soluzioni utili per integrare collegare tutti i vostri dati del cloud con gli strumenti di intelligenza artificiale.

Una volta che avrete scelto il software più adatto ti basterà installare un componente aggiuntivo denominato “GPT for Sheets and Docs”. Successivamente ti basterà completare il processo di configurazione utilizzando il tuo OpenAI API. 

Vantaggi del collegamento

Come abbiamo visto nel paragrafo precedente il principale vantaggio nel creare il collegamento tra Chat GPT e il proprio Google Drive sta nell’avere a propria disposizione in un’unica soluzione un chatbot utili per la schematizzazione l’analisi dei dati.

Un esempio di quello di cui vi sto parlando sono i file CSV. Si tratta di file comma-separated values, un formato basato su file di testo utilizzati per l’importazione ed esportazione di una tabella di dati. Queste tabelle possono essere utili soprattutto a chi lavora con la SEO.

Chat GPT e google drive

Immagine creata con l’Intelligenza Artificiale (Bing) © Alice Lavoratti

Di solito si lavora su Excel quando si utilizzano questi file e l’analisi viene svolta tramite il foglio di calcolo. Grazie all’integrazione dei chatbot AI all’interno del tuo Google Drive potrai produrre dei risultati (output) basati sui dati presenti nel cloud organizzandoli in maniera accurata e produttiva senza doverli esportare fuori dal drive.

Grazie ai chatbot AI potrei inoltre analizzare e organizzare i tuoi dati con un’unica richiesta. Ti basterà quindi utilizzare il prompt giusto per riassumere e gestire tutti i tuoi dati.

Cosa puoi fare con Chat GPT… direttamente sul tuo drive

Vediamo ora che cosa si può fare integrando Chat GPT direttamente su Google Drive. La prima funzione di cui voglio parlarti è quella che ti aiuterà a riassumere tutti i tuoi documenti più lunghi archiviati nel tempo.

Grazie gli strumenti di Intelligenza Artificiale si può passare in rassegna tutti i documenti presenti sul cloud di Google e richiedere al chatbot AI di estrarre le informazioni essenziali andando a creare dei nuovi documenti riassuntivi studiati per parole chiave.

Non solo, potrai anche rendere ognuno dei tuoi documenti più interattivo e comprensibile e potrai anche tradurlo in 25 lingue diverse. Chat GPT infatti permette di correggere gli errori grammaticali o le regole di ortografia errate all’interno dei documenti drive.

Nel caso in cui tu debba poi tradurre una tua presentazione per un evento o per la presentazione di un prodotto, con i chatbot AI potrai farlo creando una copia dell’originale in italiano tradotta nella lingua richiesta (e la traduzione sarà davvero sorprendente e molto fedele a quella simultanea redatta da un interprete).

Ti interessa l’argomento? Vorresti imparare ad utilizzare Chat GPT per scrivere i tuoi testi e risparmiare tempo? Iscriviti alla mia newsletter per ricevere informazioni sulla Masterclass dedicata (data prevista 01/03/2024).
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI INFO PER LA MASTERCLASS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare anche…

Linea trattaggiata
Ghostwriting: gli artigli invisibili della scrittura

Ghostwriting: gli artigli invisibili della scrittura

Immergiamoci oggi in un viaggio affascinante nel cuore del ghostwriting, un'arte spesso sconosciuta ma potente nell'industria della scrittura e del marketing. In questo articolo dettagliato, esploreremo i meandri di questa professione oltre che pratica di scrittura,...

Storyboarding: tecnica di copywriting persuasivo

Storyboarding: tecnica di copywriting persuasivo

Oggi ti mostro una tecnica di copywriting persuasivo che vi piacerà molto perché potrebbe esserti utile per creare contenuti ottimizzati utili alla conversione sia per il tuo blog che per i tuoi social. Sto parlando dello storyboarding, una tecnica che crea una...

E-book e SEO: Come promuovere il tuo libro online

E-book e SEO: Come promuovere il tuo libro online

Forse non lo sapevate, ma l'avvento degli e-book ha completamente rivoluzionato il mondo della pubblicazione. In pochissimo tempo gli autori hanno ottenuto la possibilità di auto pubblicarsi senza dover passare attraverso le case editrici tradizionali. Nonostante...