Oggi eventi. Oggi Cinema. Vi pubblico il comunicato del Festival fiorentino Middle East Now 2022, che si terrà nella capitale dell’arte italiana dal 4 al 9 ottobre. Prossimamente anche uno speciale sui loro eventi speciali che continueranno per tutto il mese di ottobre.

Middle East Now 2022 – Firenze, 4 – 9 ottobre 2022

Per chi non conoscesse questa manifestazione stiamo parlando di un Festival cinematografico in cui chi partecipa può immergersi nella cultura mediorientale contemporanea tramite l’arte. Infatti, Middle East Now è musica, cibo, incontri e – come vedremo nelle prossime settimane – incontri speciali.

Siete pronti per la 13esima edizione dal titolo An Abstract of Home? Di seguito vediamo il comunicato, il tema del Festival e gli eventi correlati.

Una riflessione sul concetto di casa…

Quest’anno il tema principale è la ricerca universale del senso di appartenenza e di identità. Gli organizzatori vogliono che gli spettatori e partecipanti riflettano su ciò che fa sentire a casa una persona. Perché spesso, CASA, non è un vero e proprio concetto, piuttosto che un luogo ben preciso.

middle east now 2022
Ecco la locandina dell’evento Middle East Now in programma a Firenze dal 4 al 9 ottobre

Per capire bene di cosa si tratta, gli organizzatori vi aspettano al Cinema La Compagnia, al Cinema Stensen e in altri spazi della bellissima città di Firenze. Un programma multiforme di eventi, tra cinema, documentari, arte,
mostre, musica, food, incontri e progetti culturali.

Il comunicato di Middle East Now 2022

Questo è un festival che da sempre si caratterizza per una forte attenzione all’attualità, al racconto dei fenomeni più nuovi e vibranti delle culture e delle società del Medio Oriente contemporaneo, che oggi più che mai hanno
bisogno di essere approfonditi.

38 film in anteprima, premiati nei migliori festival internazionali, per un viaggio cinematografico che tocca tutti i paesi dell’area mediorientale: storie forti, personaggi, i temi caldi dell’attualità nei titoli più recenti da Libano, Iran, Palestina, Siria, Egitto, Afghanistan, Israele, Marocco, Tunisia, Arabia Saudita, Turchia, Emirati Arabi, Yemen.

middle east now 2022 tema casa
Il tema di questa 13esima edizione è il concetto di casa

Un programma che farà conoscere al pubblico le culture e le società di questi paesi, con una prospettiva che cerca di andare oltre i pregiudizi e i luoghi comuni con cui spesso vengono rappresentati.

Una 13° edizione con tante proiezioni speciali, in cui saranno protagonisti registi e ospiti invitati a
Firenze a presentare i film e approfondirli con il pubblico in sala, con anche un programma online
nella sala virtuale Più Compagnia in collaborazione con MyMovies.

TEMA DEL FESTIVAL 2022: AN ABSTRACT OF HOME

Siamo alla continua ricerca di una casa. La casa è un concetto universale e ha molte dimensioni.
Può essere una famiglia, un partner, un bambino o un amico caro. Casa è dove sei nato oppure
qualsiasi altro luogo diverso da dove sei nato. Può essere ai margini, anticonformista e ribelle. Si
può trovare casa nella cultura e nel passato, nell’essere e nel divenire. Si trova nella spiritualità e
nel linguaggio, nel visibile e nell’invisibile. Siamo continuamente alla ricerca di una casa, di un
senso di familiarità, che ci spinge verso la scoperta di sé stessi, impone domande di
appartenenza e identità.”

middle east now comic
Il Festival non è solo Cinema ma anche musica, fumetti ed eventi

Nel programma di questa edizione saranno presentati i lavori di artisti e registi del Middle East Now
che usano la loro creatività per esprimere gli innumerevoli significati e interpretazioni del concetto
di Casa.

Middle East Now: FOCUS IRAN

Anche in questa edizione il cinema iraniano occupa un posto speciale nel programma del festival. Tra i titoli in anteprima italiana il lungometraggio IMAGINE (2022) di Ali Behrad, che sarà presente al festival. Si tratta della sua opera prima, che ha debuttato alla Settimana della Critica del festival di Cannes, in cui un taxista di notte si innamora di una donna che non può avere, interpretata dalla star Leila Hatami. Un racconto onirico che racconta una storia d’amore che gioca con la fantasia e l’immaginazione.

E ancora due bellissimi corti come il pluripremiato doc THE DOLL di Elahe Esmaili (2022), in cui un padre di 35 anni acconsente al matrimonio della figlia di 14, decisione che innesca un confronto acceso in famiglia tra prospettive e valori molto diversi tra di loro, e THE BARTER di Ziba Karamali, Emad Araad (2021) protagonista Parsa, un
ragazzo di tredici anni, che sta cercando di nascondere un segreto a suo padre, per un thriller in
pieno stile Farhadi.

OPENING NIGHT

Il film d’apertura di questa edizione arriva dalla Palestina e vede il ritorno al festival del grande regista Hany Abu-Assad con il suo ultimo avvincente thriller HUDA’S SALON (2021). Una spy story basata su fatti reali che vede una donna ricattare una giovane madre facendola diventare una spia, e rivela una società avvelenata dal tradimento e dagli intrighi che derivano dall’occupazione.

CLOSING NIGHT

Il film della serata conclusiva sarà iraniano, vincitore del premio Miglior Film e Miglior Attore Protagonista della sezione Orizzonti all’ultimo festival di Venezia, e fresco candidato ai Premi Oscar: WORLD WAR III di Houman Seyed, film straordinario, che con l’urgenza di un thriller e la chiarezza di una favola, presenta la storia estenuante ma avvincente di come una vittima della vita impari a imitare i suoi oppressori. Alla proiezione parteciperà il regista Houman Seyedi e il distributore Mohammad Atebbai.